Crea sito

mini_banner


Bilanciamento del telescopio su montature equatoriali (alla tedesca)

Osservare | Home page

 

L'articolo che qui vi propongo è relativo ad una delle operazioni più comuni che l'astrofilo che utilizza una montatura equatoriale si trova a dover effettuare. Nel caso di una montatura equatoriale a forcella non è quasi mai possibile andare a modificare il bilanciamento, visto che questri strumenti escono di fabbrica (bene o male) già bilanciati. Maggiore possibilità è concessa ai possessori di montature equatoriali alla tedesca.

Un buon bilanciamento dello strumento sui due assi di ascensione retta e declinazione è necessario per garantire un corretto e preciso funzionamento delle parti meccaniche che costituiscono la montatura. Se la montatura in esame è equipaggiata con dei motori elettrici allora eseguire un ottimo bilanciamento risulta ancora più importante, per assicurare un accurato inseguimento, nonchè per evitare che i motori stessi sforzino nel loro moto. Questo ci permetterà di ottenere risposte ai comandi più precise e sopratutto di allungare il periodo di vita della motorizzazione.

 

Prime operazioni e bilanciamento in AR

BIlanciamento AROvviamente la prima operazione da effettuare è quella di montare il telescopio, ricordandoci di collegare allo strumento gli accessori che andremo comunemente ad utilizzare (cercatore, raccordi, diagonali, tubi di guida, etc etc..). Consiglio anche di montare sul telescopio un oculare, quello che andrete ad utilizzare più spesso o quello dal peso medio tra quelli in vostra dotazione. Ricordatevi di montare anche il contrappeso sull'apposita barra, bloccandolo in una posizione mediana, e di bloccare i fermi nei due moti. Ora allentate il blocco in ascensione retta e portate la montatura nella posizione indicata in figura.
(Qui è rappresentato un telescopio SC, ma vale la stessa procedura per qualsiasi altro tipo di telescopio)

Ora rilasciate il telescopio in modo graduale (senza mai lasciarlo andare del tutto) per vedere in quale direzione il telescopio "ruota". Ora dovete agire sul contrappeso, allentandone le viti e spostandolo lungo la barra, fino a che il telescopio non risulterà bilanciato (ovvero quando rimarrà fermo anche con il fermo dell'asse di ascensione retta non bloccato). Infine serrate le viti dei contrappesi.

 

Bilanciamento in declinazione

Bilanciamento DECOra potete procedere alla seconda fase, ovvero il bilanciamento in declinazione. Mantenete il telescopio nella posizione vista precedentemente e serrate la vite di blocco del moto in ascensione retta. Ora sbloccate il moto in declinazione e portate il tubo ottico parallelo al terreno (come in figura).

A questo punto rilasciate gradualmente il tubo ottico, per osservare in quale direzione il tubo ruoterà intorno all'asse di declinazione. Attenzione a non lasciare mai andare completamente il telescopio! Tenete sempre una mano pronta a curarne il movimento.

Ora per bilanciare il telescopio in declinazione è necessario allentare le viti che bloccano il tubo e far "slittare" il tubo ottico avanti e indietro, fino a che il telescopio non rimarrà fermo anche con l'asse di declinazione sbloccato.

Attenzione a non lasciare andare il telescopio quando le viti di blocco sono allentate! Se possedete un telescopio newtoniano o un rifrattore allora per far indietreggiare o meno il telescopio sarà sufficiente allentare le viti dei due anelli che stringono il tubo, e farlo scivolare con cautela nella sua sede.




A questo punto il vostro telescopio dovrebbe risultare ben bilanciato! Ricordatevi che un perfetto bilanciamento è richiesto sopratutto quando andrete ad effettuare astrofotografia, ma è comunque consigliabile riuscire ad ottenerlo per qualsiasi condizione osservativa.
L'operazione di bilanciamento andrebbe inoltre eseguita tutte le volte che ad esempio andiamo a montare un oculare particolarmente pesante, una foto/video camera o qualsiasi accessorio dal peso non irrisorio.

Se la configurazione che utilizzate nel corso delle vostre osservazioni è sempre la medesima allora potreste segnarvi con ad esempio del nastro adesivo colorato le posizioni corrette del contrappeso e del tubo ottico.

 

Osservare | Home page

 

 

Valid HTML 4.01 Transitional