Crea sito

- RECENSIONE LIBRO -

A3

Titolo: Le comete e l'etere cosmico nell'ottocento

Autore
: Giuseppe Monaco
Casa Editrice: Fondazione "Giorgio Ronchi" - INAF - Osservatorio astronomico di Roma
Anno pubblicazione: 2004
Numero pagine: 106


Di sicuro le comete sono state e rappresentano tutt' oggi uno dei più belli spettacoli celesti che la natura è in grado di offrirci.
Oltre al piacere puramente estetico che questi corpi notturni possono provocarci, non si deve dimenticare che le comete, osservate fin dagli albori della nostra civiltà, hanno sempre provocato nell'uomo grande meraviglia, insieme ad una grande spinta a studiarne la natura e le caratteristiche.
Fu proprio il ritorno della grande cometa di Halley, avvenuto nel 1759, che ripropose la questione dell'appartenenza o meno di questi soggetti al nostro sistema solare, ravvivando una discussione scientificamente nata già ai tempi degli antichi greci.
Da come si evince comunque questo volume punta lo sguardo con molta attenzione sull'epoca dei lumi, e sui grandiosi e fertili periodi dell' Ottocento e del Novecento, che videro in atto i rivoluzionari studi matematici che tutti noi conosciamo.
Nel susseguirsi della storia delle scoperte narrata, agli astri chiomati si affianca anche un famosa “presenza” delle scienze passate, ovvero il concetto di “Etere”. Le proprietà attribuite a questo particolare “fluido” che permeerebbe, secondo quelle teorie, l'intero cosmo, sono state molto varie e diversificate nel corso dei secoli. Ma l'etere ha sempre avuto la funzione di spiegare una varietà di fenomeni, come la trasmissione della luce, che non trovavano altra spiegazione valida.
I due argomenti possono apparire, a prima vista, abbastanza distanti, ma così non è, come questo libro ci spiega e ci dimostra. Le strane e variegate morfologie delle code e dei nuclei cometari ad esempio venivano spiegati attraverso diversi concetti di interazione tra l'etere e la materia costituente le comete. Il volume dunque ci mostrerà un affascinante viaggio tra la storia, la matematica e la cosmologia, partendo da Aristotele fino ad arrivare ai primi periodi del Novecento.
Le pagine sono suddivise in tre grandi parti: Le comete e l'etere luminifero, i modelli matematici ed infine le comete e l'etere elettromagnetico. La Lettura di questo libro è comunque consigliata ad un pubblico scientificamente maturo, visto anche l'uso non indifferente di complesse formule matematiche per illustrare i concetti esposti. Una lettura superficiale e poco attenta rischia seriamente di non restituire quel valore culturale che il volume è in grado di offrire.


Torna alla lista dei libri